Workstation e notebook

5 modi per velocizzare gratuitamente il tuo pc

Come velocizzare il pc gratis?

è una domanda che in molti si fanno, specie quando il nostro dispositivo inizia a diventare lento e fatica ad aprire programmi e finestre.

Esistono diversi accorgimenti per far “respirare” un po’ il tuo computer, vediamo quali sono quelli principali.

 

Ci sono almeno cinque cose che dovrebbero essere fatte periodicamente al fine di velocizzare il proprio pc.

I 5 modi per velocizzare il tuo pc

1) Cancellare file non necessari

Sia quando si utilizza il computer senza andare sul web, sia quando si naviga su internet, in entrambi i casi si accumulano file temporanei. Una volta eliminati,  finiscono nel cestino, che però se non viene svuotato può ingolfare il dispositivo. Quindi periodicamente è bene eliminare tutti i file non necessari.

2) Fare la pulizia del disco

Hai mai sentito parlare della Pulitura disco? Si tratta di uno strumento molto utile, che serve in sostanza ad eliminare i vecchi file e quelli temporanei. In questo modo si recupera spazio e si velocizza il pc. Puoi anche impostare una programmazione di pulitura ogni tot, in modo tale che avvenga periodicamente.

3) Deframmenta il disco

Il disco ha il compito di frammentare i file salvati sul pc: essi vengono scomposti in settori diversi, e in questo modo si trova spazio libero. La frammentazione però va ad incidere in maniera negativa sulle prestazioni del sistema, dal momento che l’hard disk deve girare più volte per recuperare i pezzi di un file prima che riesca ad eseguirlo. La deframmentazione serve proprio a riavvicinare i pezzi dei vari file, disponendoli ordinatamente.

4) Eliminare malware, spyware e adware

Tre brutti clienti, che possono essere causa diretta della lentezza del pc. Per questo è bene avere un ottimo antivirus che possa scansionare ed eventualmente eliminare questi file che vanno ad infettare il tuo pc.

5) Eliminare i programmi che non si utilizzano più

Non basta disinstallarli: a volte può succedere che un programma venga disinstallato, ma che lasci qualche traccia che si accumula sul disco. Alcuni software infatti hanno componenti fatte apposta per eludere il sistema di disinstallazione. Per questo motivo bisogna disinstallare i programmi con strumenti più potenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*